Numero 9 -


La violazione della prelazione non consente al socio il sequestro cautelare delle azioni

L'atto di conferimento delle azioni di una Spa non consente al socio titolare del diritto di prelazione, al quale non è stata notificata la denuntiatio utile per l'esercizio del diritto suddetto, di pretendere in via cautelare un provvedimento di sequestro giudiziario delle azioni stesse ante causam e non lo legittima a riscattare le azioni conferite, bensì gli consente di chiedere il risarcimento del danno in conseguenza del pregiudizio illegittimamente subito. Tribunale di Milano, Sezione specializzata in materia di impresa, ordinanza 9 marzo 2015

di Angelo Busani e Elisabetta Smaniotto

Norme e Tributi Mese

Norme e Tributi Mese il primo periodico di approfondimento e dottrina del Gruppo 24 ORE su fisco, contabilità e diritto societario.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader