Numero 7 -


Perdite pregresse: conseguenze operative nell’esterovestizione della rettifica in diminuzione

Fra le “definizioni” introdotte nell’articolo 1 del Dlgs 10 marzo 2000, n. 74, va segnalata la specificazione secondo cui «non si considera imposta evasa quella teorica e non effettivamente dovuta collegata a una rettifica in diminuzione di perdite dell’ esercizio o di perdite pregresse spettanti e utilizzabili». Si affrontano le conseguenze operative della definizione stessa per quanto riguarda appunto l’istituto dell’ utilizzazione delle perdite pregresse con le particolari incidenze nel casi di esterovestizione.

di Ivo Caraccioli

Norme e Tributi Mese

Norme e Tributi Mese il primo periodico di approfondimento e dottrina del Gruppo 24 ORE su fisco, contabilità e diritto societario.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader