Numero 1 -


Prescrizione e decadenza al tempo della "pace fiscale"

Gli Uffici finanziari in una corsa contro il tempo, notificano entro il 31 dicembre tutti gli atti impositivi la cui pretesa è oggetto di imminente decadenza. Il contribuente, quindi, fino all’ultimo spera di non ricevere alcuna notifica così da poter ritenere definitivamente archiviato un determinato anno di imposta. Quest’anno, però, tali valutazioni devono fare i conti anche con la c.d. “pace fiscale”, che, almeno limitatamente ai processi verbali di constatazione, concede beneficio di una proroga di due anni.

di Laura Ambrosi e Orlando Lamonica

Norme e Tributi Mese

Norme e Tributi Mese il primo periodico di approfondimento e dottrina del Gruppo 24 ORE su fisco, contabilità e diritto societario.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader