Numero 12 -


Scissione negativa: ammissibilità, finalità e problematiche fiscali

Per diverse motivazioni di ordine strategico aziendale, in particolare nell’ambito dei gruppi d’impresa, viene talvolta analizzata la perseguibilità dell’ipotesi di realizzazione di una operazione di scissione nonostante il patrimonio netto contabile (e talvolta reale) di ciò che verrebbe scisso abbia valore negativo. Dottrina e giurisprudenza, in questi ultimi anni, hanno esaminato il problema, peraltro non privo di interesse per le conseguenze sul piano fiscale. Ultimo, in ordine di tempo, il documento del Cndcec del 19 luglio scorso.

di Giorgio Gavelli e Fabio Giammoni

Norme e Tributi Mese

Norme e Tributi Mese il primo periodico di approfondimento e dottrina del Gruppo 24 ORE su fisco, contabilità e diritto societario.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader