Numero 11 -


Curatore fallimentare responsabile verso l'erario solo se agisce "contra legem"

Una recente pronuncia della Commissione tributaria di Milano offre l’occasione per discutere della responsabilità del curatore per i danni arrecati a un creditore particolare, e cioè il fisco; specificamente, quando al (preteso) danno a sfavore del fisco corrisponda un vantaggio indebito di un altro creditore. Si tratta della stessa ipotesi che si verifica quando il liquidatore di una società di capitali soddisfa un credito di grado inferiore a quello del credito del fisco esponendosi così alla responsabilità che l’agenzia delle Entrate può far valere con il procedimento...

di Fausta Brighenti

Norme e Tributi Mese

Norme e Tributi Mese il primo periodico di approfondimento e dottrina del Gruppo 24 ORE su fisco, contabilità e diritto societario.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader