Numero 11 -


Participation exemption anche per la holding che porta la sede all'estero

Il tema del trasferimento della residenza fiscale di una società dall’Italia verso l’estero e, in particolare, di una holding che esercita attività di gestione e coordinamento delle partecipazioni detenute, erogando anche servizi alle società controllate, si lega all'estensione dell'ambito applicativo dell'articolo 166 del Tuir. Il trasferimento all’estero avviene mediante un conferimento cross-border avente ad oggetto una parte delle partecipazioni detenute dalla holding , una parte del personale dipendente e alcuni contratti relativi ai servizi erogati dalla conferente a...

di Luca Miele

Norme e Tributi Mese

Norme e Tributi Mese il primo periodico di approfondimento e dottrina del Gruppo 24 ORE su fisco, contabilità e diritto societario.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader