Numero 3 -


Voluntary bis: la nuova procedura favorisce l'autoliquidazione

Il c.d. "decreto fiscale" ha riaperto i termini della procedura di collaborazione volontaria di cui si possono avvalere i soggetti che abbiano violato gli obblighi dichiarativi previsti in materia di attività e investimenti detenuti all'estero. Tra le novità di maggior rilievo, oltre all'introduzione di una nuova fattispecie criminosa, consistente in una sorta di "riciclaggio speciale", si evidenzia che la "nuova" voluntary prevede come via maestra il computo spontaneo da parte del contribuente del quantum dovuto. In merito alla scelta tra autoliquidazione e procedura per così dire...

di Mario Cavallaro

Norme e Tributi Mese

Norme e Tributi Mese il primo periodico di approfondimento e dottrina del Gruppo 24 ORE su fisco, contabilità e diritto societario.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader