Numero 2 -


Esterovestizione e trasferimenti di sede: il coordinamento rimane difficile

Il c.d. decreto internazionalizzazione (Dlgs 147/2015) ha, da ultimo, inserito nel Tuir l'articolo 166-bis. Trattasi di una specifica disposizione in tema di riconoscimento dei valori fiscali in ingresso in ipotesi di trasferimento della residenza nel territorio dello Stato da parte di imprese commerciali. L'articolo 166-bis colma un vuoto normativo: il legislatore fiscale aveva sinora previsto esclusivamente l'opposta ipotesi del trasferimento all'estero della residenza (c.d. "exit tax"). Sia l'articolo 166 che l'articolo 166-bis del Tuir devono essere valutati alla luce della disposizione...

di Marco Piazza e Giacomo D'angelo

Norme e Tributi Mese

Norme e Tributi Mese il primo periodico di approfondimento e dottrina del Gruppo 24 ORE su fisco, contabilità e diritto societario.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader