Numero 11 -


Chiusura anticipata del fallimento: obblighi dichiarativi tra legge e interpretazioni ministeriali

La miniriforma del 2015 della legge fallimentare ha introdotto la facoltà, per il curatore del fallimento, di chiudere la procedura anche in presenza di cause pendenti. L'attuale disciplina fiscale del fallimento prevede che il curatore sia tenuto a presentare, una volta chiuso il fallimento, una dichiarazione dei redditi relativa al maxi-periodo fallimentare. L'Agenzia delle entrate afferma che il curatore sia tenuto a presentare, oltre a quella finale, un'altra dichiarazione, laddove emerga materia imponibile all'esito vittorioso delle cause che sono proseguite dopo la chiusura del...

di Fausta Brighenti

Norme e Tributi Mese

Norme e Tributi Mese il primo periodico di approfondimento e dottrina del Gruppo 24 ORE su fisco, contabilità e diritto societario.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader