Numero 5 -


Il presupposto del consumo e la rilevanza dello scambio prestazione/controprestazione

La qualificazione dell’Iva come imposta sui consumi assume, almeno fuori dei confini dell’indagine scientifica, carattere “quasi-dogmatico”. Con il risultato che, nei casi in cui l’individuazione dell’effettiva sussistenza di un’ipotesi di consumo si riveli incerta e, conseguentemente, dubbia la rilevanza Iva dell’operazione, emergono evidenti sia la mancanza di una definizione normativa sia la carenza di contributi interpretativi che offrano una declinazione “in concreto” di tale concetto. L’effetto è che anche le rare...

di Massimo Sirri e Riccardo Zavatta

Norme e Tributi Mese

Norme e Tributi Mese il primo periodico di approfondimento e dottrina del Gruppo 24 ORE su fisco, contabilità e diritto societario.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader