Numero 3 -


Piano attestato: i modesti benefici fiscali frenano la rinegoziazione dei creditori

Il perdurare della crisi economica ha indotto il legislatore italiano a intervenire più volte alla ricerca di strumenti finalizzati alla conservazione del tessuto imprenditoriale. In seno alla nuova produzione normativa, va menzionato il piano attestato, previsto dall’articolo 67, comma 3, della Legge fallimentare, istituto che però nasce monco, soprattutto sotto il profilo tributario. Per un verso, infatti, è forte il timore che l’Agenzia delle Entrate possa disconoscere le perdite su crediti, in tal modo allarmando i creditori che non saranno invogliati alla rinegoziazione in...

di Fausta Brighenti

Norme e Tributi Mese

Norme e Tributi Mese il primo periodico di approfondimento e dottrina del Gruppo 24 ORE su fisco, contabilità e diritto societario.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader